La rinoplastica: correzione estetica del naso

Tra tutti gli interventi di chirurgia estetica, la correzione della forma del naso è quella più richiesta. Il naso infatti, è il centro del viso, il punto d’incontro di tutti gli altri elementi che lo compongono ed un suo difetto, può alterare completamente l’armonia di tutta la fisionomia. L’intervento di rinoplastica deve essere assolutamente personalizzato: il chirurgo deve operare cioè nel rispetto di tutti i lineamenti, accordando la nuova forma agli occhi, alla bocca, alle dimensioni ed alle espressioni del viso altrimenti, anche se si esegue un naso esteticamente perfetto, si rischia un risultato sbagliato. Nel rispetto delle aspettative del paziente, il chirurgo dà ad ogni viso la forma di naso più adatta e non quella di un modello precostituito.

In cosa consiste l’intervento di rinoplastica?

Il programma chirurgico viene stilato solo dopo un attento studio della morfologia del viso del paziente, attraverso le radiografie e le fotografie: si tratta di una documentazione molto importante in sala operatoria per controllare, a fine intervento, che tutte le modifiche previste siano state eseguite esattamente al millimetro.
L’intervento di rinoplastica, talvolta implica anche la correzione di eventuali deviazioni del setto: quindi è anche utile sul piano funzionale.
L’operazione si esegue dall’interno del naso, attraverso le narici, quindi senza cicatrici esterne. Grazie ad una particolare “infiltrazione”, eseguo l’intervento in totale assenza di sangue, in modo da correggere, con la massima precisione ed armonicamente, tutto lo scheletro osseo e cartilagineo lasciando inalterata la cute.

Le indagini pre operatorie

L’intervento si esegue soltanto dopo scrupolose indagini cliniche (esami del sangue, elettrocardiogramma e ect) per conoscere lo stato di salute del paziente e dopo aver pianificato e personalizzato l’intervento sulle radiografie del viso.

Le fotografie

Foto preliminari vengono eseguite anche per dare al paziente l’idea precisa del risultato definitivo.

La medicazione

Per una settimana bisognerà portare un piccolo gessetto

Consigli post-operatori

E’ importante proteggersi dagli sbalzi di temperatura, evitando di esporsi a freddo o caldo intensi. L’aspetto del naso migliorerà col passare dei giorni per assestarsi definitivamente nel giro di qualche mese.

A che età si può svolgere?

L’intervento si pratica quando la struttura del naso è ormai definitiva: dai 16 anni in poi per la donna mentre, per l’uomo, dai 18 anni.

Dolore o gonfiore?

Non si soffre di alcun dolore nel postoperatorio e non c’è gonfiore, solo il giorno dopo si gonfia lievemente per 24/36 ore.

Saranno presenti cicatrici?

No, saranno invisibili perché si interviene dall’interno.

Che tipo di anestesia si utilizza?

L’intervento lo eseguo in anestesia locale senza sedazione ed il paziente non avverte alcun dolore ne’ durante ne’ dopo l’intervento.

Quanto dura la degenza?

Parliamo di poche ore, durante le quali applico al viso impacchi di ghiaccio . Applico i tamponi nasali solo se viene fatta anche un intervento di deviazione del setto nasale . In TAL caso i tamponi sono molto piccoli.